Villa Pallavicini

 

Aprile 2013

 

 

 

GIOVEDI 18 Aprile ore 21.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


SABATO 20 Aprile dalle ore 20.00

 

Assaggi di Maghreb in Villa Pallavicini

CENA MAROCCHINA

(con prenotazione obbligatoria)

alle ore 21,30
CONCERTO
con

Allayali

- musiche dal mondo arabo -

Partendo dalla tradizione popolare del Maghreb, il gruppo esplora le culture e le musiche di tutto il mondo arabo, attraversando Africa ed Asia, da Casablanca a Baghdad. La musica dell'Allayali, fa emergere l'immagine di un altro Mediterraneo, un mare di pace che ha nella propria essenza l'allegria, la sete di libertà e la voglia di confronto.

Aziz Riahi: voce, liuto arabo, violino

Walter Parisi: violoncello

Marco Roverato: basso, contrabbasso

Andrea Migliarini: percussioni

Massimo Latronico: chitarre, auod

Stefano Corradi: clarinetto, sax, flauto

Per info e prenotazioni 022565752 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

DOMENICA 21 Aprile dalle ore 15.30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 


SABATO 4 maggio dalle ore 21.30

 

CONCERTO CON GIUSEPPE CARAPELLA

 

GUARDA IL VIDEO

 

La chitarra acustica di Giuseppe Carapella con il suo stile personalissimo interpreta cover di varie epoche e generi fondendole in un'unica esecuzione:
Bach in the Mirror, Libertango, La canzone di Marinella, Just the way you are, Amarsi un po' oltre a molte sue composizioni.

........da non perdere!

Se volete cenare o sorseggiare in compagnia
la Villa soddisferà i vostri palati!

 

 

 


 

SABATO 18 maggio dalle ore 21.30

 

ROBERTO DURKOVIC e I FANTASISTI DEL METRO'

presentano

"ACCORDIAMOCI"

Nuovo cd e nuovo tour – 2013

 

GUARDA IL VIDEO

 

Lo spettacolo presentato da questi straordinari musicisti italiani e tzigani è il racconto, attraverso la musica, le parole e le danze, di un incontro che in piccolo ha cambiato i destini dei suoi protagonisti e che vuole offrire un punto di vista differente, per scalfire il muro del pregiudizio e dell'indifferenza, per ribadire che la musica è sempre veicolo di fratellanza e apertura.
Un'incontro fortuito sui vagoni della metropolitana milanese con un gruppo di musicisti tzigani arrivati in Italia dopo la caduta del muro di Berlino alla ricerca di fortuna.

I Musicisti del metrò propongono al loro pubblico uno spettacolo travolgente, arricchito da un repertorio di brani nuovi e rielaborazioni celebri, provenienti dal cantautorato italiano e dalla musicatzigana, da nuovi strumentisti e dal fascino sensuale di una danzatrice. Un concerto di musiche, balli e racconti, pensato e composto in quella che da sempre è la loro lingua comune, straordinario intreccio di suoni provenienti da terre diversissime eppure così solidali, se non nella società di tutti i giorni almeno nella loro personale favola tzigana.

Roberto Durkovic (chitarra, voce), Ion Bosnea (clarinetto), Massimiliano Alloisio (chitarra), Adrian Dumitru (chitarra), Make (fisarmonica), Luigi Scuri (batteria e percussioni), Eduard Dumitru (violino), Ugo Begliomini (basso elettrico), Juke Dumitru (voce e violino).