Villa Pallavicini

 

Febbraio 2022

 

Sabato 19 Febbraio ore 21,00

 

bolero

 

“Aunque me cueste la vida”, “Historia de un amor”, “Piel canela”, “Contigo en la distancia”, “Besame mucho”...L’amore è il filo conduttore che accomuna i pezzi interpretati dai Va de Bolero. Il bolero è forse lo stile musicale che meglio descrive il romanticismo dei popoli latinoamericani. I testi ci raccontano le gioie e i dolori “del amor y del desamor” sostenuti da musiche impregnate di sensualità che portano inevitabilmente i corpi a ballare.

 

Edda Pando, voce

Marco Franceschetti “Cesc”, sax e clarinetto

Toti Pumpo, chitarra

Riccardo Vigorè, contrabbasso

 

Dalle ore 19,00 aperitivo

Ore 21,00 concerto

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

Venerdì 25 Febbraio ore 21,00

 

Immaginiamo la storia del jazz che si sviluppa nel tempo come una snodata filovia, o una sonora tranvia, immaginiamo le fermate della nostra linea che disegnano temi musicali, ecco “Le fermate del Jazz”, un viaggio a più tappe nella musica afroamericana, che grazie al racconto appassionato dei nostri musicisti ci guiderà negli antri del jazz, e ci aiuterà a comprenderne il valore di testimonianza nella cultura della società occidentale. 

 

funk_25_2.jpg

 

 Dopo la prima fermata nella New Orleans degli anni '50 eccoci già alla prima deviazione. Fj.04 è un quartetto molto coinvolgente che trae origine dalla 12BarSociety di Monza. I quattro musicisti sono quasi tutti reduci delle mitiche big band del compianto Claudio Bolli, una delle trombe più note del jazz a Milano. Se 4 sta per quartetto, F e J stanno per funk e jazz, i pilastri del repertorio dei nostri. Repertorio che è anche deviante, come deviante è il jazz. Deviare, rispettando le regole fondamentali del jazz, incrociando generi diversi per arrivare ad una musica diretta e vigorosa: questa la soluzione di Fj.04.

 

Marco Bertasini: sax tenore, sax contralto
Andrea Burgio: basso
Francesco Ferrara: chitarra
Michele Monterisi: batteria

Dalle ore 19,00 aperitivo

Ore 21,00 concerto

 

 PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.


 

Marzo 2022

 

Giovedì 3 Marzo ore 21,00 

 

 

 

Milano, il Duomo, la Scala, Expo, grattacieli, skyline, moda, finanza...Milano, che vive lontano dalle luci del centro nell'ombra delle periferie, che si organizza per superare le difficoltà e le mancanze di un mondo sempre più provero di reti di protezione, di ammortizzatori sociali e investimenti popolari.

 

INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

Sabato 5 Marzo ore 21,00

 

 

Gruppo nato nel '99, uno dei primi a portare a Milano le musiche e le danze del Sud, e uno dei più apprezzati nell'ambiente folk della città della madunina. E non solo: vanta un'intensa attività concertistica in locali, sagre e festival in Italia e all’estero: dal Folk Festival di Mostar, alla Nuit Folk di Valencia, dal Festival di Paleariza al Liceele Mihail Berezovschi di Chisnau, dal Folk Festival di Suisio al Milano film festival, dal Tarantella Power alla festa nazionale dell'Unità. 
Con laboratorio by Artigirovaghe: pizzica e danze del Sud con special guest: tarantella montemaranese!

 

 

H 18.00: Laboratorio
Dalle H 19,30: aperitivo/cena
H 21,00: concerto

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Cena e concerto: 022565752
Stage:3403782824/3283598609

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.
 

 

Venerdì 11 Marzo ore 21,00


Immaginiamo la storia del jazz che si sviluppa nel tempo come una snodata filovia, o una sonora tranvia, immaginiamo le fermate della nostra linea che disegnano temi musicali, ecco “Le fermate del Jazz”, un viaggio a più tappe nella musica afroamericana, che grazie al racconto appassionato dei nostri musicisti ci guiderà negli antri del jazz, e ci aiuterà a comprenderne il valore di testimonianza nella cultura della società occidentale. 

 

a_material_frisell.jpg


Sarà la potenza della sezione fiati della A-Material Band, abilmente accompagnata dalla macchina della sezione ritmica, a condurci nel magnetico mondo del chitarrista e compositore Bill Frisell. Esponente di eccellenza del jazz contemporaneo, da più di quarant’anni calca le principali scene statunitensi, da New York all’Europa della ECM, e il suo viaggio di ricerca dai tratti intimisti sarà raccontato attraverso l’esecuzione degli arrangiamenti ricercati del maestro Michele Ferrara, direttore della band.

 

Michele Ferrara: arrangiamenti e direzione
Arneb Bucella: tromba
Piero Spanò: tromba
Fabio Siberna: trombone
Maurizio Sala: trombone
Marco Picelli: sax soprano, sax tenore
Diego Pavan: sax soprano, sax alto, flauto
Cristiano Zacchetti: sax alto, sax tenore
Marco Bertasini: sax baritono, flauto
Fabio Bertolotti: basso
Roberto Bassi: chitarra
Carlo Fedele: pianoforte
Michele Monterisi: batteria

 

Dalle ore 19,00 aperitivo

Ore 21,00 concerto

 

 PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.


 

Sabato 12 Marzo ore 16,45

 

 

 

Perché è così difficile assicurare salute e sicurezza sul lavoro?
In che modo istituzioni, sindacati e lavoratori possono agire in sinergia per migliorare la situazione?

 

Ne parliamo con:
Lamberto Bertolè: Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano
Roberta Vaia: Segretaria Confederale CISL
Khalid Bouzyan: Segretario Fillea CGIL Milano.

 

INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO. 


 

Sabato 19 e Domenica 20 Marzo ore 21,00

Cosa potrà succedere se la tradizionale musica irlandese, quella che canta gli amori, i lavori, la religione e la storia di un intero popolo, viene affidata a un trio esplosivo, gitano, virtuoso, composto da esponenti tra i più prestigiosi nella ricerca musicale kletzmer e gipsy?
Questa la sfida di ‘Gipsy Irish’, il concerto di EquiVoci Musicali con Rhapsodija Trio, il celebre gruppo fondato nel 1993 (già attivissimo sulle scene italiane in ambiti folk e accanto a Moni Ovadia) composto da Maurizio Dehò al violino, Luigi Maione alla chitarra, Nadio Marenco alla fisarmonica e presto divenuto un punto di riferimento in Italia e all’estero per il suo suono inconfondibile, compatto e vigoroso, fatto di sapienti combinazioni tra ricerca stilistica, ritorno alle origini, effetti elettronici e molteplici tecniche espressive. Il gruppo, che vanta molteplici collaborazioni in ambito teatrale e cinematografico, nella danza, ma anche nella lirica, nell’arte, nella moda, nella musica leggera e nella pubblicità, si presenta a questo appuntamento con Rachel O’Brien, mezzosoprano di origine irlandese, che darà voce alla gioia, alla malinconia ed ai mille colori del cielo e del popolo d’Irlanda. Andrea Zaniboni racconterà aneddoti e vicende irlandesi per introdurre il contesto dei brani.

 

Rachel O'Brien: mezzosoprano
Maurizio Dehò: violino
Luigi Maione: voce narrante
Nadio Marenco: fisarmonica
Andrea Zaniboni: voce narrante


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

Ripartiamo da 5! 

 

Cinque parole che ci contraddistinguono e vorremmo segnassero il passo di questo prossimo anno insieme. Cinque ragioni per continuare a farlo. E poi furono 5 i cittadini che iniziarono questa esperienza 25 anni fa e 5 che la portano avanti ancora oggi insieme a 5 mila volontari, soci e collaboratori. Niente quest’anno è 5, ormai ci è entrato in testa. E lo sapete? anche la tessera si è adeguata e da ora costerà solo 5 euro! Take five!

 

tesseramento2022 fb

 

La tessera annuale costa 5 euro, contribuisce a sostenere i progetti dell'associazione e da diritto a degli sconti.  Associarsi è molto semplice, puoi farlo in pochi passaggi:

          RINNOVO: Nome e Cognome
          NUOVO SOCIO:  Nome - Cognome - residenza - codice fiscale  

  • Invia un bonifico all’iban IT51D0306909606100000004101 con causale QUOTA ASSOCIATIVA 2022 + NOME E COGNOME 

    oppure  
    inviaci la quota associativa tramite Paypal: 
    scrivi QUOTA ASSOCIATIVA 2022 + NOME E COGNOME nella sezione "scrivi un messaggio"
  • Altrimenti passa a trovarci e falla direttamente da noi in via Privata Meucci 3! Ti aspettiamo.
Seguici su Facebook
Villa Pallavicini
Archivio programmi
Villa Pallavicini