Villa Pallavicini

 

 

Marzo 2022

 

Giovedì 3 Marzo ore 21,00 

 

 

 

Milano, il Duomo, la Scala, Expo, grattacieli, skyline, moda, finanza...Milano, che vive lontano dalle luci del centro nell'ombra delle periferie, che si organizza per superare le difficoltà e le mancanze di un mondo sempre più provero di reti di protezione, di ammortizzatori sociali e investimenti popolari.

 

INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

Sabato 5 Marzo ore 21,00

 

 

Gruppo nato nel '99, uno dei primi a portare a Milano le musiche e le danze del Sud, e uno dei più apprezzati nell'ambiente folk della città della madunina. E non solo: vanta un'intensa attività concertistica in locali, sagre e festival in Italia e all’estero: dal Folk Festival di Mostar, alla Nuit Folk di Valencia, dal Festival di Paleariza al Liceele Mihail Berezovschi di Chisnau, dal Folk Festival di Suisio al Milano film festival, dal Tarantella Power alla festa nazionale dell'Unità. 
Con laboratorio by Artigirovaghe: pizzica e danze del Sud con special guest: tarantella montemaranese!

 

 

H 18.00: Laboratorio
Dalle H 19,30: aperitivo/cena
H 21,00: concerto

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Cena e concerto: 022565752
Stage:3403782824/3283598609

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.
 

 

Venerdì 11 Marzo ore 21,00


Immaginiamo la storia del jazz che si sviluppa nel tempo come una snodata filovia, o una sonora tranvia, immaginiamo le fermate della nostra linea che disegnano temi musicali, ecco “Le fermate del Jazz”, un viaggio a più tappe nella musica afroamericana, che grazie al racconto appassionato dei nostri musicisti ci guiderà negli antri del jazz, e ci aiuterà a comprenderne il valore di testimonianza nella cultura della società occidentale. 

 

a_material_frisell.jpg


Sarà la potenza della sezione fiati della A-Material Band, abilmente accompagnata dalla macchina della sezione ritmica, a condurci nel magnetico mondo del chitarrista e compositore Bill Frisell. Esponente di eccellenza del jazz contemporaneo, da più di quarant’anni calca le principali scene statunitensi, da New York all’Europa della ECM, e il suo viaggio di ricerca dai tratti intimisti sarà raccontato attraverso l’esecuzione degli arrangiamenti ricercati del maestro Michele Ferrara, direttore della band.

 

Michele Ferrara: arrangiamenti e direzione
Arneb Bucella: tromba
Piero Spanò: tromba
Fabio Siberna: trombone
Maurizio Sala: trombone
Marco Picelli: sax soprano, sax tenore
Diego Pavan: sax soprano, sax alto, flauto
Cristiano Zacchetti: sax alto, sax tenore
Marco Bertasini: sax baritono, flauto
Fabio Bertolotti: basso
Roberto Bassi: chitarra
Carlo Fedele: pianoforte
Michele Monterisi: batteria

 

Dalle ore 19,00 aperitivo

Ore 21,00 concerto

 

 PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.


 

Sabato 12 Marzo ore 16,45

 

 

 

Perché è così difficile assicurare salute e sicurezza sul lavoro?
In che modo istituzioni, sindacati e lavoratori possono agire in sinergia per migliorare la situazione?

 

Ne parliamo con:
Lamberto Bertolè: Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano
Roberta Vaia: Segretaria Confederale CISL
Khalid Bouzyan: Segretario Fillea CGIL Milano.

 

INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO. 


 

 

Giovedì  17 Marzo ore 21,00 

 

 

 

Milano, il Duomo, la Scala, Expo, grattacieli, skyline, moda, finanza...Milano, che vive lontano dalle luci del centro nell'ombra delle periferie, che si organizza per superare le difficoltà e le mancanze di un mondo sempre più provero di reti di protezione, di ammortizzatori sociali e investimenti popolari.

 

INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 

 


 

 

Sabato 19 e Domenica 20 Marzo ore 21,00

Cosa potrà succedere se la tradizionale musica irlandese, quella che canta gli amori, i lavori, la religione e la storia di un intero popolo, viene affidata a un trio esplosivo, gitano, virtuoso, composto da esponenti tra i più prestigiosi nella ricerca musicale kletzmer e gipsy?
Questa la sfida di ‘Gipsy Irish’, il concerto di EquiVoci Musicali con Rhapsodija Trio, il celebre gruppo fondato nel 1993 (già attivissimo sulle scene italiane in ambiti folk e accanto a Moni Ovadia) composto da Maurizio Dehò al violino, Luigi Maione alla chitarra, Nadio Marenco alla fisarmonica e presto divenuto un punto di riferimento in Italia e all’estero per il suo suono inconfondibile, compatto e vigoroso, fatto di sapienti combinazioni tra ricerca stilistica, ritorno alle origini, effetti elettronici e molteplici tecniche espressive. Il gruppo, che vanta molteplici collaborazioni in ambito teatrale e cinematografico, nella danza, ma anche nella lirica, nell’arte, nella moda, nella musica leggera e nella pubblicità, si presenta a questo appuntamento con Rachel O’Brien, mezzosoprano di origine irlandese, che darà voce alla gioia, alla malinconia ed ai mille colori del cielo e del popolo d’Irlanda. Andrea Zaniboni racconterà aneddoti e vicende irlandesi per introdurre il contesto dei brani.

 

Rachel O'Brien: mezzosoprano
Maurizio Dehò: violino
Luigi Maione: voce narrante
Nadio Marenco: fisarmonica
Andrea Zaniboni: voce narrante

 

 

Dalle ore 19,00 aperitivo

 Ore 21,00 concerto

 


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

Sabato 26 Marzo ore 21,00

 

 

Chitarrista, compositore e direttore dell’Orchestra di via Padova, nato a Milano nel 1969, esplora diversi mondi sonori attraverso un repertorio chitarristico estremamente variegato.
Dalle ballate rock dei Queen e Police ai ritmi sfrenati dello Choro Brasiliano, dalle intramontabili colonne sonore di Ennio Morricone e Nicola Piovani ai corali di Bach. Brani celebri ed originali, dove improvvisazione ed interpretazione si rincorrono. Musiche rivisitate attraverso una piccola orchestra a sei corde: la chitarra.
Un viaggio attraverso piccole ed intime porte nel tempo che ci ricorda quanto la musica abbia accompagnato la nostra vita in ogni passaggio ed in ogni cambiamento.

 

Dalle ore 19,00 aperitivo

Ore 21,00 concerto

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

 

Sabato 2 Aprile ore 21,00

 

va_de_bolero_celia.png


Il repertorio del gruppo include alcune delle più famose canzoni scritte e/o interpretate da icone della musica latinoamericana quali César Portillo, Lucho Gatica, Celia Cruz, Alberto Beltrán, Armando Manzaneros, Consuelo Velázquez, Leo Marini, o da storici gruppi come “La Sonora Matancera” e “Los Panchos”.L’amore è il filo conduttore che accomuna il repertorio proposto dai Va de Bolero. E dato che l’amore non ha confini il gruppo spazia tra pezzi latinoamericani e non solo, al di fuori della tradizione del bolero, i cui testi ci raccontano sempre l’emozione che la fusione tra due persone produce.Il quartetto, i cui elementi provengono da diverse tradizioni culturali e musicali, si propone rappresentare la potenza di un incontro tra mondi diversi, un incontro che la musica, foriera di pace e libertà, rende sempre possibile!

Edda Pando: voce
Marco Franceschetti “Cesc”:  sax e clarinetto
Toti Pumpo: chitarra
Riccardo Vigorè: contrabbasso

Dalle ore 19,00 aperitivo
Ore 21,00 concerto

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.


 

Venerdì 8 Aprile ore 21,00

 


Il contesto musicale italiano è sempre stato molto fervente e ricettivo. Il jazz si affaccia nel nostro paese sin dagli anni ’20 giungendovi con mezzi differenti: mediante i dischi, le trasmissioni radiofoniche, le partiture, le trascrizioni e i musicisti che si recano negli USA per poi rientrare. In una Milano che rappresenta uno dei crocevia italiani per il jazz, il racconto del Luca Mancinelli 4et traccerà un percorso ideale dal periodo delle grandi orchestre a quello dei club, ricordando persone e luoghi importanti per la diffusione di questa musica sul nostro territorio, proponendo composizioni rappresentative di quanto viene raccontato.


Luca Mancinelli: sax tenore
Giacomo Balzarotti: chitarra
Alberto Rovelli: contrabbasso
Dario Parravicini: batteria

Dalle ore 19,00 aperitivo
Ore 21,00 concerto


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.



 Sabato 9 Aprile ore 21,00

+

 

Tornano gli Intesi Come Tram per un appassionante viaggio nella storia della canzone milanese da metà del secolo scorso ai giorni nostri. Da D’Anzi a Jannacci passando da Gaber e Vanoni, con un occhio a Strehler, Fo, Carpi, Rossi, Svampa, Vecchioni e Milly. Una serata per cantare!

Domenico Schiattone: voce e chitarra
Enzo Giliberti: sax
Marco Stabilini: tastiere
Massimo Aló: chitarra e basso elettrico
Max Di Noia: batteria


Dalle ore 19,00 aperitivo
Ore 21,00 concerto


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. INGRESSO CON GREEN PASS RAFFORZATO.

 


 

 

Ripartiamo da 5! 

 

Cinque parole che ci contraddistinguono e vorremmo segnassero il passo di questo prossimo anno insieme. Cinque ragioni per continuare a farlo. E poi furono 5 i cittadini che iniziarono questa esperienza 25 anni fa e 5 che la portano avanti ancora oggi insieme a 5 mila volontari, soci e collaboratori. Niente quest’anno è 5, ormai ci è entrato in testa. E lo sapete? anche la tessera si è adeguata e da ora costerà solo 5 euro! Take five!

 

tesseramento2022 fb

 

La tessera annuale costa 5 euro, contribuisce a sostenere i progetti dell'associazione e da diritto a degli sconti.  Associarsi è molto semplice, puoi farlo in pochi passaggi:

          RINNOVO: Nome e Cognome
          NUOVO SOCIO:  Nome - Cognome - residenza - codice fiscale  

  • Invia un bonifico all’iban IT51D0306909606100000004101 con causale QUOTA ASSOCIATIVA 2022 + NOME E COGNOME 

    oppure  
    inviaci la quota associativa tramite Paypal: 
    scrivi QUOTA ASSOCIATIVA 2022 + NOME E COGNOME nella sezione "scrivi un messaggio"
  • Altrimenti passa a trovarci e falla direttamente da noi in via Privata Meucci 3! Ti aspettiamo.
Seguici su Facebook
Villa Pallavicini
Archivio programmi
Villa Pallavicini