Villa Pallavicini

 

Scuola gratuita di italiano per stranieri

 

 

Secondo quadrimestre (febbraio 2012/giugno 2012)

 

numero totale iscritti: 292

 

 

 

 


 

Visita al Museo di Storia Naturale

 

Il 30 maggio 2012 i minori che frequentano la scuola sono stati accompagnati in gita al Museo di Storia Naturale di Milano.

 

FOTO 1 | FOTO 2


 

Visita a Palazzo Lombardia

 

Nell'ambito del progetto "Maccarone" il 30 maggio 2012 alcuni studenti e insegnanti della scuola hanno svolto una visita guidata a Palazzo Lombardia (sede della giunta regionale).

 

FOTO 1 | FOTO 2FOTO 3FOTO 4 |


 

"E-motivi di scontro"
laboratorio per la gestione costruttiva dei conflitti

 

Il laboratorio "E-motivi di scontro", sviluppato all'interno del progetto "Via Padova – Partecipazione e mediazione per la costruzione della coesione sociale", ha coinvolto i minori della scuola in un ciclo di 10 incontri (da novembre 2011 ad aprile 2012).
Ecco alcune foto e una relazione, a cura di Fabio Brambilla del C.A.G. Tarabella, sulle attività svolte durante il laboratorio:

 

FOTO 1 | FOTO 2FOTO 3FOTO 4 |


 

Laboratorio artistico autobiografico

 

Alcune immagini dei lavori realizzati dai minori della scuola di italiano nell'ambito del laboratorio artistico autobiografico condotto da Alessia Bernardini e Francesca Marconi.

 

FOTO 1 | FOTO 2FOTO 3FOTO 4 |


 

Visite in biblioteca

 

Nel mese di marzo tutte le classi sono state accompagnate dai rispettivi insegnanti a visitare la biblioteca di Crescenzago, dove gli studenti hanno avuto la possibilità di registrarsi e fare la tessera.

 

FOTO 1 | FOTO 2FOTO 3FOTO 4 |


 

Incontri con l'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia)

 

Nei mesi di marzo e aprile alcune classi della scuola hanno incontrato Giuseppe Natale, presidente dell'ANPI Crescenzago. Durante gli interventi, svoltisi presso la sede dell'associazione in piazza Costantino, Giuseppe ha spiegato agli studenti stranieri, con semplicità e chiarezza, la storia e i fondamenti della Costituzione italiana.


  

Una scuola, tante lingue

 

Alcune frasi sulla scuola tradotte da un gruppo di studenti di varie nazionalità.

 

FOTO 1 | FOTO 2FOTO 3FOTO 4 |

FOTO 5 | FOTO 6FOTO 7FOTO 8 |


 

Esame A2 per la certificazione europea

 

Il 12 maggio 20 studenti della scuola hanno sostenuto con successo l'esame A2 per la certificazione europea di apprendimento della lingua italiana presso il CTP Russo in via Pontano 43.


 

Esame B1 per la certificazione europea

 

Quello stesso giorno, presso il CTP Russo, altri 7 allievi hanno sostenuto con successo l'esame B1 per la certificazione europea di apprendimento della lingua italiana.


 

Gli allievi

Il numero totale di iscritti continua ad aumentare, raggiungendo quota 292. In particolare emerge l'incremento del numero di giovani con età compresa tra i 12 e i 20 anni (passano da 43 a 64). Riteniamo che in questa fascia d'età si manifesti un forte disagio non solo tra i minori accolti dalle comunità, ma anche tra quelli che in Italia affrontano un percorso di ricongiungimento familiare.

La quasi totalità degli iscritti abita in zona, lungo l'asse di via Padova, e grazie al forte incremento dei ricongiungimenti familiari si mantiene maggioritaria la soluzione dell'abitazione in famiglia piuttosto che con gli amici.

La situazione lavorativa appare in netto peggioramento: risulta che ben 209 studenti non hanno un impiego. Nonostante ciò, il dato relativo ai neo-arrivati mostra in maniera significativa come il flusso migratorio tenda a non arrestarsi.

 

I volontari

In questo secondo quadrimestre il numero di volontari è aumentato ulteriormente, arrivando a 50. Durante ogni momento dell'anno ognuno di essi ha ricoperto il proprio ruolo con professionalità, serietà ed entusiasmo, garantendo un supporto costante agli studenti e facendo tutto il possibile per venire incontro alle loro esigenze.

 

Le risorse economiche

Ad eccezione del prezioso contributo della rete CT4, destinato a coprire le spese per la preparazione agli esami di certificazione linguistica, durante l'anno la scuola è stata costretta ad autofinanziarsi completamente nonostante sia sempre più evidente la necessità da parte dei cittadini stranieri di disporre di un servizio come quello offerto da Villa Pallavicini.


 

Primo quadrimestre (settembre 2011/gennaio 2012)

 

numero totale iscritti: 276

 

 

 

 


 

Esame A2 per la certificazione europea

 

Il primo dicembre 15 studenti della scuola hanno sostenuto con successo l'esame A2 per la certificazione europea di apprendimento della lingua italiana presso il CTP Mugello in viale Campania 8.


 

RELAZIONE ATTIVITA' PRIMO QUADRIMESTRE 2011/2012

 

Questo quadrimestre vede un ulteriore incremento del numero degli iscritti. Nonostante la scuola abbia deciso di chiudere le iscrizioni a 250 allievi, il numero è stato superato. Da 244 allievi del quadrimestre precedente passiamo a 273. E' probabile che la nuova normativa che introduce l'obbligo della conoscenza della lingua italiana al fine dell'ottenimento del permesso di soggiorno, avvicini alla scuola nuovi utenti che necessitano di preparazione per sostenere l'esame. Il numero delle donne è in continua crescita e passa da 81 a 113 unità.

Anche i minori aumentano diventando 33 contro i 23 del quadrimestre precedente , così come gli ultra quarantenni che diventano 45 contro 29 . Le nazionalità rimangono costanti con prevalenza di egiziani (123) e marocchini (31) con l'unica eccezione di un aumento di allievi provenienti dai paesi dell'est. Se per i minori l'aumento del numero dipende essenzialmente dal servizio che la nostra scuola offre agli ospiti di comunità di accoglienza che si occupano di minori stranieri non accompagnati , l'aumento degli ultra quarantenni e di persone provenienti dai paesi dell'est, crediamo derivi dall'obbligo sopracitato di sostenere l'esame di italiano legato al permesso di soggiorno.

Il livello del test conferma la tendenza degli ultimi tre quadrimestri all'iscrizione alla scuola di persone neoarrivate e quindi ad un livello zero della conoscenza della nostra lingua. Si allarga sempre più la forbice tra le persone neoarrivate e quelle soggiornanti in Italia da almeno due o tre anni a discapito di persone residenti da 1 a 3 anni.

Anche la tendenza a vivere con la famiglia riamane costante, frutto di esito favorevole alle domande di ricongiungimento famigliare e sicuramente di un migliore tenore di vita a livello abitativo e occupazionale. Questo dato è in assoluta controtendenza rispetto ai primi anni di attività della nostra scuola in cui la stragrande maggioranza di allievi abitava da solo o con amici. Nonostante questi dati confortanti sul buon esito dei ricongiungimenti famigliari, il dato sul lavoro è molto preoccupante: quasi il 50 per cento dei nostri allievi in questo momento non lavora. La crisi continua a pesare sul livello occupazionale degli stranieri ed il timore è che questo inverta nei prossimi mesi i miglioramenti fino ad oggi acquisiti sia in termini di ricongiungimento con mogli e figli, che vengono prontamente rimandati al paese di origine in caso di difficoltà, che di vera e propria qualità della vita.

I dati sui tempi di soggiorno in Italia vedono un grande incremento di soggetti neoarrivati (107 contro i 59 dello scorso quadrimestre) a discapito di persone soggiornanti da 1 a 2 anni (che scendono a 54 da 86). Rimangono invece stabili le persone che soggiornano da più di tre anni nel nostro paese. Siamo portati a pensare che le condizioni di vita che si trovano ad affrontare, trasferendosi nel nostro paese, durante il primo anno di permanenza, spinga molti stranieri a tornare nel paese di origine, non trovando sostanzialmente grandi vantaggi a vivere in Italia. Anche i recenti avvenimenti sociopolitici che hanno interessato i paesi del nord Africa potrebbero essere motivo di ritorno. Nonostante ciò ci sono sempre nuovi giovani pronti a prendere il loro posto ed intraprendere il viaggio della speranza. E' probabile che chi invece supera il periodo di due o tre anni a Milano abbia trovato lavoro ed alloggio e condizioni di vita soddisfacenti per continuare a restare e farsi raggiungere dai propri parenti.

 

 

 

Seguici su Facebook
Villa Pallavicini

 

Dicono di noi...

Le trenta donne velate a scuola guida per trovare le chiavi dell'indipendenza

Di seguito l'articolo del quotidiano Il giorno sul nostro corso gratuito di teoria per prendere la patente dedicato a donne straiere.

 

Leggi tutto...

Villa Pallavicini