Villa Pallavicini

 

 Scuola gratuita di italiano per stranieri

 

 

 

Secondo quadrimestre - Febbraio/Giugno 2014

Numero totale iscritti: 297

 

2014 sesso secondo

2014 eta secondo

2014 naz secondo

2014 test secondo

 

 

Gli allievi

Rispetto allo scorso quadrimestre non si registrano variazioni particolarmente significative.
Il numero degli iscritti è sempre alto e il numero di donne e uomini è quasi pari.
Aumenta il numero di minori, tra i quali si registrano una maggioranza di minori neoricongiunti e inseriti in percorsi scolastici e una minoranza di minori stranieri non accompagnati in carico alle comunità di prima accoglienza. Diminuisce di qualche unità il numero degli studenti egiziani mentre aumenta quello dei filippini. In generale le percentuali sono però sempre le stesse.
In aumento rispetto allo scorso quadrimestre il numero degli iscritti alla classe di livello 02, quasi un livello A2 del quadro comune europeo di riferimento. La causa potrebbe essere la necessità di sostenere gli esami per il rinnovo dei documenti.
Sempre molto alto il numero dei nuovi arrivati, in Italia da 1/2 anni, in controtendenza alle teorie che registrano una flessione negativa dei nuovi arrivi.

I volontari

Continua la preziosissima collaborazione dei nostri volontari, che rimangono sempre molto numerosi. Le loro età variano da quella di giovanissimi studenti universitari a quella di persone occupate che dedicano alla scuola un po' del loro tempo libero, a quella di donne e uomini in pensione. Al nutrito gruppo di volontari da quest'anno si aggiunge la collaborazione di lavoratori socialmente utili, che per mezzo di una convenzione tra la nostra associazione e il Tribunale di Milano, prestano la loro collaborazione alla Villa Pallavicini. La convenzione rappresenta per noi una grande opportunità di ricevere aiuto e collaborazione a costi zero e per le persone interessate una bella occasione per rendere un servizio alla collettività in un ambiente e con persone che, altrimenti, molto probabilmente non avrebbero mai avuto modo di conoscere.

Le risorse economiche

Questo quadrimestre ha potuto realizzarsi interamente solo grazie al contributo economico che, aderendo alla raccolta fondi promossa da Villa Pallavicini, in molti hanno offerto alla nostra scuola. I seimila euro raccolti ci hanno permesso di non chiudere la scuola nelle fasce serali accogliendo così anche i tanti lavoratori che necessitano di imparare la nostra lingua. La raccolta fondi è avvenuta anche attraverso la vendita di collane da noi confezionate con perle di carta e intarsi di vecchie collane offerte dai nostri volontari.

 

 


 

 

Primo quadrimestre - Ottobre2013/Gennaio 2014

 

Numero totale iscritti: 312

 

 

 


 

Incontro con i Vigili di Quartiere

 Anche durante questo quadrimestre gli allieviche frequentano la scuola in orari diurni, hanno avuto modo di incontrare alcuni agenti della polizia municipale con i quali approfondire i temi che riguardano l'uso degli spazi pubblici, degli spazi comuni condominiali, della raccolta differenziata dei rifiuti e tanti altri argomenti relativi alla civile convivenza. Gli appuntamentirisultano molto graditi ai nostri studenti poiché, l'incontro con gli agenti, è una grande occasione per porre domande e ricevere risposte su dubbi od incertezze relativi al loro vivere in un paese nuovo.

 


 

 

Incontro con Joseph Moyerson, giudice del tribunale dei minori 

Gli studenti dei corsi serali hanno incontrato, così come negli anni precedenti, ilgiudiceMojerson del Tribunale dei Minori di Milano. Il giudice ha parlato delle leggi che regolano la violenza domestica e di genere, del fenomeno delle band giovanili e delle procedure per i ricongiungimenti famigliari. Gli studenti, in particolare le donne madri di giovani adolescenti, hanno chiesto consigli su come affrontare i problemi che sorgono con i loro figli legati alla loro recente migrazione ed alle conseguenti difficoltà di adattamento. Grande stuporeproduce sempre la nostra normativa in materia di violenza domestica che evidentemente molto si discosta da usi, costumi e norme di altri paesi.

 


 

Visite in biblioteca

 Come ogni anno le classi sono state accompagnate dai rispettivi insegnanti a visitare la biblioteca di Crescenzago. Gli studenti hanno avuto la possibilità di registrarsi, prendere in prestito del materiale e conoscere i servizi offerti.

 


 

Gli allievi 

Rispetto al quadrimestre precedente il numero degli iscritti è in leggero aumento, soprattutto il numero delle iscritte di sesso femminile che aumenta da 131 a 159 unità. Il continuo incremento del numero delle donne ci fa pensare ad un tipo di immigrazione più stanziale, che coinvolge l'intera famiglia e si insedia nel tessuto urbano in maniera più coesa. Le donne, così come gli uomini, hanno bisogno di imparare la lingua per lavorare, ma anche per seguire i figli nel percorso scolastico, accedere ai servizi, farsi carico del welfare della famiglia. E' in aumento per lo stesso fenomeno anche il numero dei minori da 0 a 17 anni, giunti in Italia attraverso il sistema del ricongiungimento famigliare e inseriti, chi più chi meno, in un percorso scolastico presso la scuola pubblica. La frequenza ai nostri corsi serve a questi giovani come potenziamento linguistico. Le nazionalità prevalenti rimangono quelle degli scorsi anni, con un raddoppiamento del numero degli iscritti cinesi, probabilmente spinti dalla necessità di sostenere il test A2 per ottenere la carta di soggiorno o per il rinnovo del permesso. Rimane alto il numero degli arrivati in Italia da 1 a 3 anni e di conseguenza le classi più numerose continuano ad essere quelle di livello base.

 

I volontari

Il numero dei volontari rimane costante tanto quanto la loro passione e dedizione.
Quest'anno molti di loro, oltre al contributo in tempo, competenza e lavoro, si sono fatti carico della situazione economica che minacciava il proseguimento del progetto e hanno contribuito, con vari mezzi, al superamento del momento più critico.

 

Le risorse economiche

 La crisi economica che sta attraversando il nostro paese da anni ha reso molto difficile anche per la nostra associazione continuare ad offrire i servizi legati alla scuola di italiano. Ospitare più di 600 iscritti all'anno comporta un impegno economico molto importante nonostante la collaborazione gratuita di tutti i volontari. La segreteria, gli spazi, le utenze, il materiale didattico costano all'associazione circa quindicimila euro ogni anno. Per la prima volta da quando la scuola di italiano è stata aperta, abbiamo avuto la necessità di lanciare una campagna di raccolta fondi per fare fronte al secondo quadrimestre 2013/2014. Fortunatamente, attraverso la campagna, sono stati raccolti circa 6.000 euro. Tale cifra ha permesso la continuazione della scuola nelle modalità tradizionali ed evitato il taglio netto delle classi serali. Tagliare le classi in fascia serale rappresenterebbe per la nostra associazione, oltre ad un dimezzamento dei costi, anche la possibilità di utilizzare il locale per altre iniziative più redditizie. Ma al contempo significherebbe privare dell'apprendimento della lingua tutti i nuovi cittadini occupati e che per ciò non potrebbero frequentare i corsi in orari mattutini

 

 

 

Seguici su Facebook
Villa Pallavicini

 

Dicono di noi...

Le trenta donne velate a scuola guida per trovare le chiavi dell'indipendenza

Di seguito l'articolo del quotidiano Il giorno sul nostro corso gratuito di teoria per prendere la patente dedicato a donne straiere.

 

Leggi tutto...

Villa Pallavicini